Logo PJ
Home
Arcade
Musica
Bicicletta
FabLab
Linux
DreamBox
Giochi
 
   Introduzione   MTB   Ibrida   Gravel   Accessori   Siti   Tracking 

La bici gravel

Alla fine ho ceduto alla curiosità e ho voluto acquistare una bicicletta gravel per provarne le differenze con la ibrida e fare esperienza con la drop bar. La mia scelta è caduta su una GT Grade Expert con telaio in alluminio e forcella in carbonio, equipaggiata con il gruppo Shimano 105 2x11 rapporti. La cosa che mi ha incuriosito sono i freni idraulici comandati dal tradizionale cavo, che ne consente la regolazione nella maniera tradizionale pur garantendo la potenza di frenata degli idraulici.

La geometria del telaio unita al peso mi hanno fatto capire da subito di avere sotto il sedere una bicicletta scattante e veloce, dal cambio reattivo e la frenata pronta. Unica cosa ho cambiato subito i copertoni originali, i WTB Exposure da 32mm, con un paio di Panaracer Gravelking da 38mm: questa si è dimostrata una scelta vincente per quanto riguarda la tenuta su sterrato e l'assorbimento delle vibrazioni.

Dopo qualche giorno ho deciso di cambiare anche la sella a favore di una in carbonio, senza alcun rivestimento. Ho scoperto infatti che, contrariamente a quanto si possa immaginare, ho meno dolori al fondoschiena con una sella dura e che non mi faccia sudare. Come ultima operazione ho latticizzato i copertoni per renderli tubeless ed evitare quindi noiose forature dovute a spine o altri piccoli oggetti.