Logo PJ
Home
Arcade
Musica
FabLab
Linux
DreamBox
Giochi
 
   Introduzione   Studio   Shell   DivX   Motore   DVR   USB   Varie 

Gestione dell'impianto motorizzato con il DreamBox

È cosa nota che il DreamBox gestisca direttamente gli standard DISEqC 1.0, 1.1 e 1.2 per pilotare gli LNB e gli impianti motorizzati; alcuni possessori di tale ricevitore hanno però avuto difficoltà per fargli gestire direttamente il proprio motore. Vi indico di seguito la procedura che ho utilizzato io per utilizzare il mio rotore, uno STAB HH100, con il firmware Traveller, sperando possa tornare utile anche a qualcun altro.

Lo STAB HH100 è un rotore conforme allo standard DISEqC 1.2, con 22 posizioni preimpostate e 29 libere, dotato di una interfaccia da collocare a fianco del ricevitore e pilotata tramite telecomando. Lo scopo di questa procedura è di far si che il ricevitore punti automaticamente la parabola nella posizione corretta senza costringerci ad utilizzare tale interfaccia. Per fare questo utilizzeremo appunto le posizioni memorizzate nel rotore, facendole richiamare quando necessario.

Come prima cosa dobbiamo andare nella configurazione dei satelliti, impostare la modalità di gestione avanzata (non standard) e aggiungere quindi tutti i satelliti che ci interessano, associando ad ognuno l'LNB 0. Nella configurazione dell'illuminatore dobbiamo solo modificare lo standard gestito, che è il DISEqC 1.2, mentre possiamo lasciare le altre impostazioni invariate.

Procediamo ora con la configurazione vera a propria del rotore, andando nella sezione apposita. La prima opzione che compare ci permette di scegliere se il ricevitore si accorge del termine della rotazione controllando l'assorbimento di corrente nel cavo oppure se utilizza un timeout: nel primo caso occorre impostare la differenza di assorbimento in mA al momento della rotazione, nel secondo la velocità di rotazione del motore espressa in gradi al secondo; io per il mio impianto ho impostato una differenza di assorbimento pari a 100 mA. La seconda opzione invece va attivata nel caso il proprio rotore gestisca il comando GotoXX, ovvero il puntamento automatico alla posizione indicata; poiché il mio rotore non gestisce tale comando, lo ho disattivato e ho inserito all'interno della lista che compare una serie di coppie memoria/posizione, ovvero il numero di memoria e la posizione espressa in gradi (es: 1/130E, 2/192E, ecc...).

A questo punto possiamo procedere con la ricerca dei canali: andiamo nell'apposita sezione e scegliamo il satellite che vogliamo analizzare: appena selezionato la parabola comincerà a muoversi verso la posizione richiesta; il ricevitore è in grado di stabilire se il satellite è stato puntato correttamente e lo segnala in un messaggio a video. Se tutto ha funzionato correttamente possiamo quindi far partire la ricerca dei nuovi canali e attendere che il lavoro sia concluso. Per la cronaca, l'opzione per cancellare tutto non effettua la cancellazione di tutti i canali, ma solo di quelli del satellite che stiamo analizzando.

RIFERIMENTI

  • Il sito della STAB dove è possibile vedere le informazioni di questo rotore e degli altri modelli prodotti dalla ditta ferrarese.